Appunti di viaggio - La Riforma si fa a scuola
Il progetto Book in Progress

Book in Progress è un interessante progetto che vuole valorizzare la professionalità dei docenti, migliorare l’apprendimento degli studenti e, al contempo, combattere il “caro-libri”.
Sono infatti gli stessi docenti della scuola che diventano i veri e propri autori dei libri di testo messi a disposizione da Book in Progress. Libri di assoluto valore scientifico afferenti a svariate discipline, scaricabili dalla Rete, che potranno poi essere stampati direttamente all’interno delle scuole, con notevole risparmio per le famiglie.
Ai testi inoltre si affiancano videolezioni e assistenza online a favore degli studenti.

 

Il progetto coinvolge oltre 300 docenti appartenenti a una rete nazionale di scuole con capofila l'ITIS Majorana di Brindisi.

 

Proprio in questi giorni (dal 30 novembre al 2 dicembre) si sta svolgendo, presso la Tenuta Moreno in provincia di Brindisi, il Convegno/seminario Nazionale Book in Progress, che vede la partecipazione del Dott. Max Bruschi, consigliere del Ministro Gelmini e Presidente della Cabina di regia per i Nuovi Licei.

 

Per approfondire ulteriormente le peculiarità del progetto, di seguito pubblichiamo una breve intervista al Prof. Salvatore Giuliano, Dirigente scolastico dell'Itis Majorana di Brindisi:

 

Prof. Giuliano, può descriverci il progetto Book in Progress?
Book in Progress  è essenzialmente un gesto di amore nei confronti degli alunni e della scuola. I docenti, si mettono in discussione e si confrontano al fine di realizzare strumenti didattici innovativi e metodologie idonee a migliorare gli apprendimenti degli allievi. Lo strumento didattico tradizionale del libro viene affiancato da un utilizzo intelligente della tecnologia.

 

Perché nasce questo progetto?
Il progetto nasce per innovare il modo di intendere e di fare la scuola. I materiali sono scritti ponendo al centro l’alunno, i suoi ritmi e stili di apprendimento. Il materiale non è preconfezionato per tutti ma consente una flessibilità individuale. Grazie a Book in Progress introduciamo e applichiamo la personalizzazione degli apprendimenti.

 

Per quanto riguarda i contenuti: che tipologie sono presenti e quali modalità di fruizione sono previste?
I contenuti fondamentali sono caratterizzati da una perfetta aderenza alle linee guida introdotte dal riordino della scuola secondaria superiore di secondo grado. I materiali prodotti sono cartacei e telematici. Il progetto, prevede anche la fruizione di video lezioni e di assistenza on line allo studio. I docenti, secondo un calendario reso noto agli alunni, sono disponibili in orario extrascolastico, mediante piattaforma web, a fornire un pronto sostegno allo studio domestico al fine di abbreviare la fase del processo di apprendimento da quello di eventuale recupero. Esempi di video lezioni sono disponibili al seguente link: http://www.piuvoce.it/itismajorana/sottotitoli.

 

Cosa cambia per i docenti e per gli alunni?
Con il progetto Book in Progress, si restituisce la scuola a chi la scuola la fa. Docenti ed Alunni. La componente docente è fortemente motivata e valorizzata dal poter, attraverso la cooperazione ed il confronto, migliorare la qualità degli interventi formativi ed operare per competenze. La componente alunni è parte attiva del processo di apprendimento, poiché è posta al centro dello stesso.

 

Il progetto si base sulla collaborazione fra scuole, come si articola e come opera questa rete nazionale?
La rete nazionale (www.bookinprogress.it) è composta da istituzioni scolastiche di ogni regione d’Italia. I docenti si incontrano in presenza ed in piattaforma web al fine di condividere i percorsi, metodologie e strumenti. Ogni scuola coordina una o più discipline e, anche mediante il coinvolgimento del mondo accademico, valida i materiali prodotti. In piattaforma sono disponibili materiali e strumenti volti al recupero delle competenze di base e all’eccellenza. Il docente, può cosi disporre di una enorme varietà di materiale al fine di rendere fattiva la personalizzazione degli apprendimenti. La rete nazionale ha come istituzione scolastica capofila, l’Itis Majorana di Brindisi.